Errore
  • The page you are trying to access does not exist.

Ecateo di Mileto, storico e geografo del V sec. a.C., documenta le origini di Santa Severina comprendendola fra le città dell'Enotria col nome di Siberene. La città conobbe le dominazioni Bizantina, Araba, Normanna, Sveva, Angioina e Aragonese. Nel 1496 venne infeudata ed elevata a sede di contea, quindi assegnata ad Andrea Carafa a cui seguirono i propri discendenti. La Signoria passò ai Ruffo, agli Sculco e ai Greuther fino all'eversione della feudalità, nel 1806, successivamente la città seguì le sorti del Regno di Napoli. Questa, in breve, la storia di Santa Severina ricca di avvenimenti accaduti in oltre due millenni che hanno visto protagonisti re e principi, strateghi e generali, conti e duchi i cui fantasmi oggi aleggiano sui bastioni e sulle torri del monumentale castello. Da qualche anno è parte dell'Associazione "I Borghi più Belli d'Italia".

La colonna che si erige solitaria è...
Adagiato in una posizione di enorme ...
Il Parco Nazionale della Sila è s...
Santa Severina ....la nave di piet...
L'Area Marina Protetta di Capo Rizzuto...